Quali sono le differenze fra purificazione, depurazione e sanificazione?
← Inquinamento dell'aria

Quali sono le differenze fra purificazione, depurazione e sanificazione?

3 termini che vengono nominati da molti in questo periodo complicato. Ma significano la stessa cosa oppure ci sono delle differenze?

Sentiamo spesso parlare in questo difficile periodo di quanto sia importante avere un ambiente salubre, pulito e privo di agenti inquinanti.

A causa del maggior tempo che siamo costretti a spendere all’interno delle nostre abitazioni, è nostro dovere prenderci cura dei nostri spazi interni per fare in modo che l’aria che respiriamo sia fresca e pulita: respirare bene aiuta la concentrazione, l’umore e ci fa sentire meglio!

Ma quali sono i gesti da compiere in questi casi? Cosa dobbiamo fare per garantirci ogni giorno un’aria pulita e priva di inquinanti all’interno delle nostre abitazioni? Sicuramente avrete sentito frasi di questo genere:

  • “Bisogna purificare l’aria negli ambienti...”
  • “È necessario depurare l’aria che respiriamo per evitare di inalare gli agenti patogeni”
  • “È necessario sanificare l’edificio…”

Tutti termini che apparentemente sembrano dire la stessa cosa, ma che in realtà hanno significati diversi.

Qual è quindi la differenza fra purificazione, depurazione e sanificazione?

Purificazione

Quando parliamo di purificazione dell’aria intendiamo tutti quei processi che occorrono per rimuovere le sostanze impure, dunque gli agenti inquinanti e i contaminanti, presenti all’interno di uno spazio interno, rendendo l’aria rinnovata e priva di qualsiasi impurità.

Questo processo può essere svolto tramite l’utilizzo dei purificatori d'aria che, grazie al loro filtro, sono in grado di trattenere questi agenti patogeni e indesiderati, rilasciando continuamente aria pulita e sana che ti permette di respirare meglio.

Purtroppo però, i principali purificatori d’aria presenti in commercio necessitano di un continuo cambio del filtro per risultare perennemente efficaci, e questo sul lungo periodo può diventare molto costoso e poco eco-sostenibile.
Per questo noi consigliamo l’utilizzo di Natede ed Eteria, i nostri purificatori d’aria realizzati con biomateriali e che non prevedono il ricambio del filtro.

purificatore d'aria

Infatti, Natede ed Eteria, sono dotati uno speciale filtro che sfrutta potenti nanomateriali in grado di purificare la tua aria grazie ad una tecnologia all’avanguardia chiamata “fotocatalisi”, che permette al filtro di non essere mai cambiato ma di venir semplicemente sciacquato sotto l’acqua solo qualche volta all’anno.

Natede ed Eteria eliminano:

  • -93% dei VOC
  • -40% delle polveri sottili (PM 2.5)
  • -99% di virus e batteri

Depurazione

È un processo simile alla purificazione ma riguarda i fluidi, come ad esempio l’acqua, liquidi industriali e liquidi chimici in generale.

Anche in questo caso si considera sempre come scopo finale, quello di rimuovere le sostanze contaminanti, ovvero tutte le sostanze che non rendono l’acqua adatta al suo utilizzo o che possono rendere tale liquido pericoloso o non utilizzabile.

È importante fare attenzione al fatto che per rendere pura l’aria sia necessaria un processo di purificazione (nel nostro caso, noi facciamo utilizzo della fotocatalisi perché è una delle tecnologia più efficace e a basso dispendio energetico) mentre per i fluidi occorrono strumenti di depurazione per renderli privi degli agenti patogeni ed inquinanti.

Sanificazione

In questo periodo la parola sanificazione è utilizzata in tutti quei casi in cui è necessario rendere un ambiente privo di virus e batteri, in modo da non correre il pericolo di essere contaminati da questi agenti patogeni che possono nuocere alla nostra salute.

La pulizia normale infatti non è sufficiente a rimuovere tutti questi microrganismi nocivi, ed è dunque necessario avvalersi di una pratica come la sanificazione per fare in modo che non vi sia traccia di virus e batteri su ogni singola superficie e spazio dell’ambiente.

Per procedere a questo tipo di pratica, è per forza necessario utilizzare detergenti chimici o sostanze industriali che sono in grado di ridurre significativamente (quasi pari a 0) la quantità di microrganismo inquinanti. Sono necessarie inoltre delle procedure specifiche per rendere la sanificazione ottimale e uno dei metodi migliori per eseguire una corretta sanificazione è seguire le indicazioni di enti specializzati come l’ISS (Istituto Superiore della Sanità) che ha rilasciato un documento ufficiale dove elenca le procedure e le azioni ottimali per sanificare i vostri ambienti interni: Indicazioni per la sanificazione degli ambienti interni per prevenire la trasmissione di SARS-COV 2

Non è quindi un processo naturale, ma prevede delle sostanze chimiche per essere messo in pratica attraverso l’intervento umano e può richiedere diverso tempo (e denaro) per essere fatto adeguatamente.

Il termine “detergente chimico” non deve essere in alcun modo frainteso con sostanze tossiche o associato a qualcosa che fa male, anzi!

Specialmente in questo periodo, è assolutamente necessario ricorrere alla sanificazione per proteggere noi stessi e le altre persone da virus e batteri che potrebbero compromettere la nostra salute.

Prenditi cura della tua aria

Grazie ai nostri purificatori d’aria Natede ed Eteria, puoi ottenere un’aria purificata e sana ad ogni ora del giorno, respirando meglio e vivendo meglio. Natede ed Eteria sono realizzati con biomateriali 100% made in Italy, consentendoti di monitorare la tua aria tramite app, grazie alla loro tecnologia IoT.

In questo periodo i nostri purificatori possono fare la differenza e risultare essenziali, perché permettono l’eliminazione di virus e batteri in modo non chimico e naturale, in maniera tale da non sovraccaricare l’ambiente con sostanze chimiche già presenti nei processi di sanificazione degli ambienti.

Carrello

Il tuo carrello è vuoto.
Natede 2x deal Acquista 2 Natede e ricevi un extra sconto di 39€!